Top
  >  Viaggi   >  Usa   >  Arches National Park, alla ricerca del simbolo dello Utah
Arches National Park

L’Arches National Park è il parco nazionale degli States che amo di più. Per i colori. Per questi archi immensi, per le roce in equilibrio, per i coyote. Per tutto insomma.

Questo parco si trova nello Utah, ed è aperto tutto l’anno. L’unica entrata è a sud del parco sulla strada 191 che da Moab prosegue verso nord.

L’erosione esercitata dall’acqua e dal vento e nel corso di milioni di anni ha trasformato geologicamente la zona creando archi di roccia naturali e formazioni curiose. Si potranno ammirare più di 90 imponenti archi naturali di pietra, formazioni rocciose scavate dal vento e dall’acqua in un antico fondo marino.

Appena entrati si può effettuare un percorso a piedi di circa due ore chiamato “Park Avenue”, in pratica si possono ammirare complessi di rocce che formano alte pareti simili agli edifici di New York.

Inoltre lungo la strada si possono ammirare rocce dalle forme più strane: The Gossips, tre punte che sembrano i tre re magi, The sheep perchè assomiglia porprio ad una pecora, torre di Babele…

Poi si arriva alla “Balanced Rock”, un masso che si trova sulla sommità di una base rocciosa, in equilibrio apparentemente instabile, e a “The Windows Section”, 4 archi dalle forme differenti.

L’arco più suggestivo di tutto il parco è il “Dlicate Arch”, simbolo dello stato delo Utah, lo si trova anche disegnato nelle targhe e punto di partenze delle scorse olimpiadi invernali. Lo si può raggiungere a piedi percorrendo un sentiero di andata e ritorno di circa 5 Km (prima salita e poi discesa in due ore circa). L’emozione che si prova ad essere lassù e ad averlo davanti è indescrivibile.

Ovviamente per ammirare gli archi più belli, come Il Landscape Arch, l’Indian Arch, il Double o Arch ecc… si deve camminare e parecchio ci vuole anche un pò di preparazione fisica, scrota di acqua e di cibo energetico (cioccolata, panini, frutta) e via si parte…Io non sono un’atleta, ma con tranquillità sono arrivata ovunque.

L’ingresso è gratuito se si ha il National Park Pass, altrimenti dovrebbe costare intorno ai 10 $.

All’interno di questo parco non esistono strutture ricettive ma si può alloggiare tranquillamente a Moab, che si trova a 10 Km dal parco.

Per chi volesse capire un pò di che parco si tratta, consiglierei di vedere il film “Thelma & Louise” ambientato tra qui e la Monument Valley e “Hulk” che mostra proprio il Delicate Arch.

Uao…che ricordi ;- ) Mi piacerebbe essere li in questo momento.

Scrivi un commento