Top
  >  Viaggi   >  Spagna   >  Bilbao   >  Bilbao: guida su quando, dove e perchè andare

Bilbao è una città spagnola che è stata per molto tempo ignorata dai turisti, attirati di più da altre mete in Spagna. Negli ultimi anni però ha fatto un rapido cambio di direzione diventando una meta turistica per tutti gli appassionati di architettura e dell’arte moderna che in tutta la città si fa sentire abbastanza prepotentemente.

Il cuore della cultura a Bilbao è il Museo Guggenheim che, grazie alla sorprendente pubblicizzazione di cui questo straordinario edificio, ha portato negli ultimi anni nella città basca turisti da ogni parte del mondo.

Oltre alla cultura e architettura anche la vicinanza dell’aeroporto alla città e le numerose tratte dei voli low cost hanno dato una spinta considerevole al turismo.

Cose da vedere a Bilbao

Le attrazioni a Bilbao sicuramente non mancano, sia all’interno della città che anche al di fuori dove ci sono angoli meravigliosi come ad esempio l’isola di Gaztelugatxe dove hanno girato un pezzo di un episodio di Games of Thrones.

Qui in elenco le principali attrazioni e, se vuoi leggere più approfondito cosa vedere leggi l’articolo “Cosa vedere a Bilbao in tre giorni”

La parte nuova di Bilbao – la Gran Vìa, Indauxtu e Abandoibarra
Il Ponte di Vizcaya a Bilbao
Il Museo Guggenheim di Bilbao
Il Casco Viejo di Bilbao – La città vecchia
La Funicolare di Artxanda
Il Mercado de la Ribera
Zubi Zuri – il ponte di Calatrava
La Cattedrale di Santiago a Bilbao

Informazioni utili

QUANTI GIORNI STARE A BILBAO E QUANDO ANDARE

Parto con il dirti che tre giorni sono sufficienti per visitare Bilbao, a meno che tu sia un super appassionato di architettura, arte e design allora ti consiglio qualche giorno in più. Come periodo? dipende! Essendoci un clima atlantico temperato se ci vai durante il periodo estivo, le giornate sono particolarmente calde e puoi concederti qualche giorno in più per andare anche in spiaggia.

In generale comunque è visitabile tutto l’anno, troverai sempre temperature stabili, anche se piove abbsatanza spesso (io ho trovato 4 giorni di pioggia!). Non sono gli acquazzoni come ci sono da noi ma semplicmente delle piogge che durano poco, il problema è che sono fequenti durante la giornata (hai presente quelle piogge che ti sporcano i capelli subito? ecco quelle li!).

Il miglior periodo per visitarla secondo me è tra giugno a metà settembre, c’è più caldo e il meno probabilità di pioggia.

CLIMA

Bilbao risente della vicinanza dell’Oceano Atlantico, per questo ha temperature miti anche in inverno. Le estati sono calde ma non troppo con picchi di caldo tra giugno e settembre dove le temperature aumentano e le piogge diminuiscono. In media in questo periodo le temperature si aggirano tra i 24° e i 26° mentre in inverno tra dicembre e febbraio le minime più basse hanno una media tra i 5° ed i 6°. In inverno la pioggia può essere abbondante soprattutto nel mese di novembre.

COSA MANGIARE

Bilbao, come tutte le città spagnole, ha per l’ora di aperitivo il suo speciale piatto: qui niente più tapas ma cinchos o pintxos. Sono dei paninetti piccoli, fatti con qualsiasi prelibatezza, pressoché fatti di pesce ma li trovati anche fatti con le verdure, pastellate o grigliate oppure anche con gli affettati.
In qualsiasi bar entrate nel bancone ci sono i Pintxos, vassoi e vassoi di paninetti prelibati. Le dimensioni sono piuttosto grandi per essere paninetti, da noi sono molto più piccoli! La cosa divertente è che se fate aperitivo alla fin fine non potete fare a meno di prendervi un Pintxos!

 

 

A parte i Pintxos a Bilbao alcuni piatti tipici sono il cochinillo asado, che è il maialino di latte alla brace; il Vizcaina, il baccalà condito con peperoncini rossi, jamon iberico, cipolle e aglio; e pesce e frutti di mare, tra cui sono famose le mejillones, le cozze giganti basche, e le ostriche provenienti dal mare cantabrico.

Che dire… ne avete per tutti i gusti e per tutti i palati.

RITMI DI BILBAO

Come in tutta la Spagna, anche nei Paesi Baschi e a Bilbao gli orari sono diversi da quelli italiani. Non vi sto dicendo che c’è il fuso orario, ma mi sto riferendo agli orari dei locali pubblici.
Se volete pranzare al ristorante sarà difficile che potrete mangiare prima dell’una e per la cena prima delle 21. Per me è stato una tragedia la sera mangiare verso le 10, tra che apre il ristornate, che ordini, che cucinino, passa comodamente un’ora. La sera cenano tardi perché usano fare aperitivo dalle 5 di pomeriggio in poi.. aperitivo che si trasforma spesso in cena vista la grandezza dei Pintxos.
Oltre ai locali anche i negozi hanno orari particolari, quando guardavo l’orario delle vetrine dei negozi spesso era di massimo 6 ore al giorno.

Trasporti

Come arrivare dall’aeroporto al centro di Bilbao

L’aeroporto Sondika, inaugurato nel 2000 è un progetto dell’architetto spagnolo Santiago Calatrava, creatore anche del ponte a Bilbao Zubi Zuri di Bilbao ed ha la particolarità di avere il soffitto che richiama le ali di un uccello spiegate in volo.
Raggiungere il centro storico dall’aeroporto è veramente semplicissimo e anche economico. Appena siete usciti dall’aeroporto andate subito a destra sotto la pensilina c’è la fermata del bus (lo riconoscete subito c’è scritto BizkaiBus) il numero è il 3247 . Il biglietto lo potete fare sia a bordo del bus che dentro l’aeroporto esattamente dove c’è anche la fermata, entrate e vedrete macchinette automatiche per i ticket o anche il desk per farli.
Il tragitto dura circa 20 minuti (traffico permettendo) e le fermate a Bilbao sono: sulla Gran Via, a Plaza Moyua e ad Alameda Recalde.

 

Come spostarsi?

Bilbao non è molto grande come città, quindi se site appassionati camminatori potete vedervela a piedi, magari dividendo l’itinerario di visita in zone limitrofe. Il mio consiglio è quello di noleggiare una bici e di spostarvi con quella. Se volete invece usare i mezzi pubblici sappiate che c’è una metropolitana (con 2 linee, in parte sovrapposte), che corre fino a tarda notte e che copre la città in modo capillare, raggiungendo anche le zone extra urbane fino addirittura alla costa dove potete andare a vedere il Ponte di Vizcaya.

Oltre alla metro ci sono anche gli autobus e i tram ma dubito che li userete perché la metro è veramente molto efficiente.

Qui avete la mappa di tutto il sistema di trasporti di Bilbao. 

QUALCHE CURIOSITA’

  • Bilbao è la capitale dei Paesi Baschi (Euskal Herria), della quale conserva la lingua, Eukara, e i suoi costumi.
  • Il fiume Nerviòn, che taglia la città basca in due parti, è attraversato da ben 17 ponti
  • Il nome originale della città in lingua basca è Bilbo (lo trovate scritto anche sui bus)
  • Bilbao è suddivisa in 8 quartieri principale, chiamati “distretti”
  • Nella città ci sono sparsi ben 18 parchi.
  • Il museo Guggenheim, che rappresenta uno dei simboli di Bilbao, rientra nella corrente di “Sculturarchittettura” che ha preso piede in diverse parti del mondo e viene considerato tra i più grandi successi nel campo culturale.

Money Saving Tips

1
Prenota in anticipo A differenza delle città spagnole dove il costo della vita è basso, Bilbao non è una città molto economica, sicuramente più del centro nord dell’Italia. Il mio consiglio è quello di prenotare possibilmente con largo anticipo e in periodi di bassa stagione.
2
Museo Gratis Se siete interessati a visitare il Museo delle Belle Arti a Bilbao potete farlo gratuitamente dalla ore 18.00 alle 20.00

Un pò di storia

Bilbao, situata nella Spagna settentrionale, è una città di oltre 350 mila abitanti, la più grande dei Paesi Baschi.

Fino all’anno 1300 era un piccolo villaggio di contadini e pescatori, poi vista la sua posizione vicino il famoso Cammino si Santiago, inizio il suo sviluppo aumentando lo scambio commerciali e fino a divenire una attiva città industriale nel XIX secolo, quando si iniziò a estrarre il materiale ferroso dai depositi situati a nord-est della sua provincia.

Agli inizi del ventesimo secolo Bilbao era poco conosciuta come turismo nel panorama Spagnolo, veniva considerata più come una città industriale fino a quando verso la fine del secondo ci fù un incremento urbanistico molto consistente e vennero costruiti edifici moderni fino ad arrivare al  Guggenheim Museum che porto un ondata di turismo che continua tutt’ora.

Quando visitate Bilbao mi raccomando ricordatevi che fino a poco tempo fa era solamente una città semindustriale e la sua riqualificazione orientata al turista è avvenuta negli ultimi 15 anni.

Prenota in anticipo e salta la coda!

Ciao sono Marika! Sono appassionata di viaggi, natura e animali, alla ricerca di qualcosa di nuovo in giro per il mondo. Se sei in cerca di qualcuno a cui fare domande, io sono in cerca di qualcuno a cui dare risposte per cui aspetto di leggerti! Amo poco le bio, si vede? preferisco scrivere di altro, magari di quanto bello è il cielo.

Commenti

  • 22 Luglio 2019

    Ultimamente trovavo dei buoni prezzi per Bilbao ma proprio perché non sapevo se ne valesse la pena visitarla, non l’ho mai davvero considerata. Grazie delle utili info, ci penserò per un prossimo viaggio.

    reply...
  • 22 Luglio 2019

    Grazie mille per questa utilissima guida, potresti davvero pubblicarla! Bilbao è nei miei pensieri, Fin’ora non sono riuscita ad andarci, ma è li, fra le tantissime mete da raggiunere. Terrò stretta questa tua guida ricca di informazioni

    reply...
  • 22 Luglio 2019

    Che meraviglia il tuo articolo! ammetto di essere un pochino di parte perchè adoro la Spagna, ma purtroppo Bilbao non l’ho ancora visitata! Adesso mi hai fatto tornare una voglia assurda di andarci

    reply...
  • 22 Luglio 2019

    Andiamo molto spesso in Spagna ma Bilbao non l’abbiamo mai considerata ne come meta ne come tappa. Chissà perché. Eppure vedo che ha molto da offrire. Sono incuriosita anche dal cibo a dire il vero. Segno tutto per il prossimo otr!!

    reply...
  • 25 Luglio 2019

    Guida completa e utilissima, la salvo per organizzare la prox vacanza a Bilbao con i bambini

    reply...

Scrivi un commento