Top
  >  Viaggi   >  Asia   >  Singapore   >  Come raggiungere Sentosa a Singapore

L‘isola di Sentosa, parte integrante della città di Singapore, è una combinazione tra un parco divertimenti, attrazioni e costruzioni artificiali che prevalgono su un ambiente naturale composto da spiagge, mare e giungla tropicale.

Come Raggiungere Sentosa?
Dal centro città potrete raggiungere l’isola Sentosa in due maniere o con i bus pubblici oppure con la monorotaia che, oltre a coprire il tratto di mare che separa Sentosa da Singapore, dispone di due stazioni sull’isola stessa, per raggiungere comodamente tutti i luoghi. Il modo più suggestivo per arrivarci è invece la telecabina sospesa sul mare che parte dal Monte Faber, offrendovi un meraviglioso panorama sulla città e sul famoso porto di Singapore.

Arrivando sull’isola e scendendo a Imbiah Station, ci si trova di fronte alla lunga scala mobile aperta che conduce al Merlion, imponente copia del leone simbolo cittadino che si trova in centro. La zona è circondata da sentieri che si perdono nella giungla tropicale, tra cui un suggestivo percorso tra tempietti orientali e dragoni del Natur Walk.
A Sentosa potrete trovare alcuni tra i divertimenti più conosciuti e frequentati, come il 4d Magix, cinema multimediale realistico e la Tiger Sky Tower, discesa panoramica mozzafiato da un’altezza da capogiro e addirittura gli Universal Studios.
Molto divertente è il Sentosa Luge e Skyride, una discesa di 800 metri in go-kart tra curve e sorpassi, per poi risalire con una seggiovia che ricorda le Alpi, se non fosse per le spiagge all’orizzonte ed il caldo umido e soffocante!
Riprendendo la monorotaia si scende alla successiva stazione Sentosa Beach Station. Da qui si raggiungono a piedi le spiagge dell’isola, rigorosamente artificiali, come la bianchissima Palawan Beach, dove sono stati riportate la sabbia e le palme ricurve che creano un’immagine da cartolina caraibica. Purtroppo il mare non è stato importato da qualche zona paradisiaca anzi, la vicinanza con il porto fa si che l’acqua sia abbastanza inquinata con macchie di olio e chissà cos’altro ben visibili dovunque. Un bellissimo ponte sospeso in legno vi condurrà ad un’isoletta che rappresenta simbolicamente il punto più a sud del continente asiatico.

A fianco della spiaggia c’è il delfinario dove si può assistere alle acrobazie dei rari delfini rosa, con un biglietto d’ingresso che include anche la visita all’acquario dell’Underwater World, dall’altra parte dell’isola e raggiungibile con un bus.

Nella zona di Palawan potrete fermavi a mangiare alla Foud Court, un insieme di chioschi specializzati in cucine tipiche differenti, con tavoli in comune dove ci si può servire liberamente nel locale preferito,

L’evento clou di ogni giorno sull’isola è quello serale: si tratta dell’atteso Sentosa Songs of the Sea, uno spettacolo avvincente fatto di luci, suoni, laser e fontane luminose che si può osservare comodamente seduti in un enorme anfiteatro costruito direttamente sul mare.

Il ticket combinato che include l’ingresso a Sentosa, le corse illimitate con la monorotaia e lo spettacolo serale costa all’incirca 9 euro. I biglietti per lo spettacolo sono venduti fino ad esaurimento posti.

Io personalmente sono andata piedi a Sentosa, attraversando il ponte che la congiunge a Singapore. Con 10 minuti circa di camminata siete già arrivati e durante i week-end oltre ad essere gratuito l’ingresso potrete trovare lungo tutto il ponte una serie di bancarelle. Nel ponte in ogni caso avete anche le camminate “mobili veloci” per chi è più pigro!

Stai cercando un Hotel a Singapore! Prova su Booking ci sono sempre moltissime offerte!

Leggi anche:  “Cosa Vedere a Singapore – 1° Parte” e  “Cosa Vedere a Singapore – 2° Parte”

Ciao sono Marika! Sono appassionata di viaggi, natura e animali, alla ricerca di qualcosa di nuovo in giro per il mondo. Se sei in cerca di qualcuno a cui fare domande, io sono in cerca di qualcuno a cui dare risposte per cui aspetto di leggerti! Amo poco le bio, si vede? preferisco scrivere di altro, magari di quanto bello è il cielo.

Scrivi un commento