Top
  >  Viaggi   >  Sud Africa   >  Perchè mi è piaciuto il Sud Africa

Ricordo ancora il primo viaggio in Sud Africa. Direzione Johannesburg. Era gennaio e immaginare cosa mi aspettasse era difficile. Solitamente ho una vaga idea di cosa troverò al mio arrivo e invece questa volta la mia aspettativa era quasi inesistente.  Il volo sembra infinito eppure ne ho fatti di così lunghi ma quando guardi sullo schermo del sedile davanti la mappa con la rotta dell’aereo, vedi l’Africa così lunga che sembra che non ti sposti mai e ad un un tratto il tempo sembra quasi fermarsi.

Arriviamo distrutti a Johannesburg e appena scesi dall’aereo ci rechiamo direttamente alla dogana dove ci fanno alcune domande. C’è molta gente per cui non possiamo fare altro che aspettare con calma in fila. Appena usciamo con le valigie ci sono i miei parenti a recuperarci.

L’aeroporto sembra gigantesco, tolgo il sembra: è gigantesco! Usciamo, prendiamo l’auto e ci immettiamo in autostrada. Il mio pensiero è “dove sono finita?”. La mia faccia perplessa si legge molto bene infatti Ali (mio “cugino” alla lontana) che è alla guida mi prende in giro e mi dice “cosa ti aspettavi di trovare gazzelle e leoni? guarda che non siamo mica in Africa”. Una risata sonora riecheggia nell’auto, tante gazzelle no.. un due però qua e là si. Scherzi appare sono stupita.

Autostrade a 4 corsie per senso di marcia, appena esci dall’aeroporto c’è una montagna dove estraevano l’oro subito a sinistra, la città di Johannesburg è con tantissima vegetazione e palazzi alti, il centro lo chiamano la piccola New York.. si insomma e le gazzelle dove sono?

Io sono fortunata ho avuto la possibilità di vedere la città con gli occhi di chi ci abita. I turisti solitamente la snobbano, arrivano in aeroporto e ripartono subito per il Krugher Park. Io negli anni ho visitato il Sud Africa ben 5 volte e ho anche vissuto lì per lunghi periodi e quello che mi manca del paese spesso si fa sentire.

Cosa troverai nell'articolo

Le persone

Al di là delle meravigliose persone che porto con me nel mio cuore e che spero di rivedere presto e ringrazio per il tempo che mi hanno dedicato e per tutto quello che hanno sempre fatto per me, mi mancano le persone lì. In Sud Africa, sono diverse. La popolazione è prettamente di colore e poi ci sono i bianchi. Ecco i neri, sono stati tutti sempre super gentili e disponibili, mi hanno sempre regalato un sorriso, fatto commuovere più di una volta, mi hanno trattato come una di casa, anche se una di casa non ero e neanche una di pelle. Lo so che c’è molto razzismo, i neri odiano i bianchi e i bianchi odiano i neri, questo è quello che passa. Sappiate però che gli italiani, almeno per quella che è stata la mia esperienza, sono amatissimi, i boeri (che sono i bianchi originari del Sud Africa) sono odiati.

Il tempo

Svegliarsi la mattina e vedere sempre il cielo azzurro è qualcosa che mi manca. Il cielo del Sud Africa me lo ricordo ancora. Avendolo visitato in diversi periodi dell’anno mi ricordo che il cielo era diverso. Mi ricordo una volta in cui in strada direzione per Città del Capo il le nuvole erano così basse che sembra potessimo toccarle con la mano, altre volte non c’erano nuvole per km e km.

Mi ricordo le saette e i lampi che si vedono lì, mio dio… quelli non mi mancano. Quando piove essendo un terreno ricco di minerali attira tantissimo i fulmini, si ecco… non è piacevole!

Il mangiare

Ammetto che io amo mangiare. Oramai lo avete capito. Lì, in Sud Africa, il cibo mi ha dato sempre grosse soddisfazioni.La carne è veramente ottima, anche se io non ne mangio molta vi assicuro che ne vale la pena, le loro super insalate sono fenomenali,  la loro carrot cake… beh .. crea dipendenza. E poi avete tutte le cucine che volete! La cucina indiana è a dir poco strepitosa!

Pizza e pasta ovviamente non è paragonabile all’Italia ma comunque la potete mangiare buona in più di qualche zona.

Le usanze

Sarò antiquata ma a me piacciono le usanze di un tempo. Posso dire che mi piace vedere che tutti ragazzi siano vestiti in divisa per andare a scuola? Si, io sono favorevole, basta distinzioni per i ragazzi su chi ha i genitori che possono e quelli che non possono comprare certi abiti! Mi piacciono le divise perché creano unione, mi piace che le scuole abbiano tutte il pomeriggio dove i ragazzi sono costretti a fare dello sport.

Mi piace l’usanza che la domenica ci si trovi con i gruppi di amici, con i vicinato, con le famiglie dei bambini di scuola dei figli, con i colleghi e si faccia una brunch insieme. Da noi spesso non sappiamo neppure che abbiamo come vicino di casa, figurati se ci ritroviamo la domenica per mangiare insieme!

In Sud Africa c’è una mentalità molto diversa dalla nostra. Le usanze sono diverse. Il clima è diverso. E’ un mondo a parte che se lo assaggi per un peridoo poi infallibilmente ti manca.

Ciao sono Marika! Sono appassionata di viaggi, natura e animali, alla ricerca di qualcosa di nuovo in giro per il mondo. Se sei in cerca di qualcuno a cui fare domande, io sono in cerca di qualcuno a cui dare risposte per cui aspetto di leggerti! Amo poco le bio, si vede? preferisco scrivere di altro, magari di quanto bello è il cielo.

Commenti

  • 23 Luglio 2019

    Per adesso dell’Africa conosco solo parte del nord ma piano piano voglio esplorarla tutta. In Africa hanno ancora un forte senso della comunictà, che ritrovo nel mio sud Italia e mi piace moltissimo. Ti fa sentire protetta e mai sola.

    reply...
  • 25 Luglio 2019

    Credo che il Sud Africa sia stato il mio viaggio preferito. Dormire nel Kruger con gli ippopotami davanti alla nostra camera, avvistare le balene a sud di Cape Town, vedere la colonia di pinguini… che meraviglia. Ci tornerei subito.

    reply...
  • 25 Luglio 2019

    Non riesco a togliere gli occhi da quella foto con le nuvole basse nel cielo un vero spettacolo della natura

    reply...
  • 25 Luglio 2019

    L’Africa è davvero meravigliosa! E le persone lì sono stupende, sempre pronte a regalarti un sorriso. Spero di mettere piede presto in Sud Africa 🙂

    reply...
  • 26 Luglio 2019

    È stato uno dei viaggi più belli che ho fatto. La bellezza dei paesaggi, i percorsi di degustazione enologica, il safari ed un raduno motociclistico mi hanno regalato esperienze mozzafiato. In tema di cibo ho apprezzato in modo particolare la carne di struzzo e il fantastico vino locale

    reply...
  • 30 Luglio 2019

    Felice di leggere un articolo sull’Africa che non parla solo di safari ma stavolta di gente, di tradizioni, di quello che ti circonda una volta che scendi dall’aereo e metti piede a Johannesburg! Stupenda la fotografia con le nuvole bassissime!!

    reply...

Scrivi un commento