Top
  >  Lifestyle   >  Sunshine Blogger Awards

Meglio tardi che mai dice qualcuno e così dopo mesi passati a fare, disfare, rifare, ridisfare il mio sito eccomi qui con una nuova idea e un nuovo “vestito” grafico. Sarà la volta buona? Speriamo bene, io mi auguro di si!

Rispondo in ritardo alla nomina per il Sunhine Blogger Awards fatta di Elimeli, conosciuta tra i comuni mortali con il nome di Elisa Malisan, blogger da poco e mangiatrice di libri e viaggi.

Partiamo con un grazie a lei, per la nomina e con un augurio che il suo blog possa diventare qualcosa di speciale un po’ per tutti gli appassionati di viaggi e non.

Accanto a lei ricordiamoci anche di Luca, super tattuatore che consiglio, altrimenti chi lo sente quando lo vedo! Troverete anche il suo zampino nel sito, lui arriva come Zorro e mette la firma. Leggete il loro blog per credermi, io vi ho avvisati e in ogni caso sappiate che questi due possono creare gravi dipendenze da lettura 😉

Prima di inoltrarmi nel cuore di questo articolo un paio di notizie flash.

Cos’è il Sunshine Blogger Award e come funziona?

Già il nome del premio lascia immaginare di cosa si tratta. Il Sunshine Blogger Award è un premio dato che viene riconosciuto e assegnato tra i blogger. A differenza di altri premi qui non ci sono gadget, vacanze e altro ancora c’è solo rispetto per il lavoro di altri che scrivono. Perché… diciamocela tutta, avere un blog è un lavorone!

Dopo essere stati nominati per questo premio che scalda il cuore, le regole da seguire sono semplici, vediamole subito:

  1. iniziamo con la buona educazione, ringraziare la persona che ti ha nominato e inserendo il link del suo sito web nel tuo articolo;
  2. Rispondere alle domande che ti ha posto senza censura;
  3. Nominare altri 11 blogger da te scelti
  4. Preparare per loro 11 nuove domande
  5. Includere il logo del contest nell’articolo che puoi scegliere tra quelli che trovi su web.

Iniziamo quindi a rispondere alle domande.. sto già sudando…

1. In che circostanza hai cominciato a pensare di aprire un blog?

Ho iniziato a pensare di aprire un blog moltissimi anni fa per via del mio lavoro. Prima avevo degli ecommerce online e per sostenerli e portare più clientela gli avevo affiancato anche la parte del blog dove c’erano articoli mirati sui prodotti in vendita.

Da li poi ho deciso di aprirne uno mio. Devo dire che in tutti questi anni ha cambiato forma molte volte, sono troppo perfezionista e la mia deformazione professionale non mi aiuta in questo caso.

Finalmente ho deciso di tornare alle origini, purtroppo nel tragitto ho perso molti articoli, ahimè! guardo il lato positivo scrivo e penso in maniera diversa e vorrei dargli un impronta diversa questa volta, sono stufa di scrivere per altri, ora scrivo per me.

2. Chi è stato o chi è che ti ha sostenuto/a di più per iniziare?

Direi che il mio sostenitore maggiore è Alessandro, compagno di vita e di avventure in giro per il mondo. Se non fosse stato per lui avrei probabilmente chiuso il sito molte volte nell’arco degli anni.

3. Qual è il momento migliore della tua giornata per metterti a scrivere?

La sera mentre sto per addormentarmi mi vengono romanzi best seller! Peccato che poi non essendo sul io mac li perdo tutti per strada e arriva Morfeo a portarmi nel mondo dei sogni. Escludendo questo momento direi che non ho un momento preferito per scrivere. Scrivo quando ne ho voglia magari ascoltando qualche musica che mi aiuta a viaggiare con la mente.

4.Torni da un viaggio molto coinvolgente: come scegli gli argomenti da raccontare?

Questa domanda la vedo spinosa! Sono sincera, dipenda da chi mi sta di fronte! Alcune volte mi soffermo sulle persone che ho incontrato, altre volte sui luoghi altre volte su ciò che più mi porto a casa come insegnamenti.

5. Raccontami un luogo in cui sei stato/a che ti ha fatta commuovere per l’emozione di essere lì

Penso che uno dei momenti che mi ha commosso di più in un viaggio è quando ho fatto un safari per la prima volta… voglio dire lo sai che bello è un elefante da vicino? ha le orecchie grandi grandi 🙂  oppure vedere una giraffa che tranquillamente si mette la lingua su per il naso… si ecco … la natura mi lascia sempre senza fiato.

Amo visitare anche le città però i paesaggi mi lasciano sempre un’emozione indescrivibile.

6.Qual è il disguido o l’imprevisto più clamoroso che ti è capitato in viaggio?

Devo proprio raccontarlo? Ho perso un volo aereo! Dopo tanti voli io e Ale abbiamo sbagliato di calcolare il fuso orario e abbiamo perso un volo. Quando ce ne siamo resi conto siamo passati da una risata isterica a un “non possiamo essere così polli”. Eppure anche questa esperienza è stata fatta: check, ON!

7.Qual è la cosa più imbarazzante?

Mmmmm…. sinceramente sono abituata a fare figure di m… per cui qualcosa nei viaggi di imbarazzante che mi ricordi e valga la pena di essere condiviso al momento non ce l’ho!

8. Romanzi e viaggi: leggi tutto sulla tua destinazione prima di partire o quando rientri?

Ho fatto entrambe le cose, dipende molto dal viaggio che devo fare. Direi che la via di mezzo è quello che mi piace di più anche perché la parte più bella è trovare un locale da bombardare di domande. Loro sono la fonte migliore per sapere 1. Dove andare a mangiare (amo il cibo… devo provare tutto), 2. cosa assolutamente vedere di caratteristico, 3 consigli vari pratici.

9. Italiani in vacanza all’estero: fai amicizia o scappi?

SCAPPPOOOOO a gambe levate e se posso parlo in un’altra lingua così non mi riconoscono! Ammetto che ho socializzato con alcuni italiani all’estero ma di base la maggior parte li considero come se avessero la peste e cerco di evitarli.

10.Da cosa si riconoscono gli italiani in viaggio?

Questa è una domanda che mi sono sempre fatta e ho anche fatto e quello che mi è sempre stato risposto è: 1. vestiti, 2. applausi in aereo, 3. tono della voce, 4. molte volte maleducazione…. devo continuare?

Ecco a voi la scelta dei blogger per il Sunshine Blogger Award con le 11 domande a cui rispondere

Erika Attivissimo Price – Erika Price Blog

Eleonora Zoccoletti – MeMagazine

Valentina Carbone – Valentina Carbone

Agnese Ciccotti – Viaggio in spalla

La regola dice che dovrebbero esserci 11 blogger scelti, io ne ho messi solo 4.

Ho contattato più blogger che seguivo e, dato che di alcuni aspetto ancora la risposta, altri mi hanno chiesto se potessi aspettare a postare perchè ora non avevano tempo, ho deciso di metterne per il momento solo 4.

Inizialmente ho aspetttato a postare l’articolo, poi ho deciso di pubblicarlo ugualmente così da non penalizzare i blogger già pronti a scrivere!

Per i ritardatari farò un update quando avranno più tempo.

Ecco a voi le domande:

  1. Che cosa ti ha fatto inziare un blog?
  2. Scrivi per te o per gli altri?
  3. Il viaggio che torneresti subito se potessi è…
  4. La valigia morbida o dura? Perchè?
  5. Il posto in aereo che preferisci e perchè. Esclusi quelli in Business Class o First ovviamente.
  6. Cosa ti manca di più di casa quando viaggi?
  7. E’ meglio viaggiare con il compagno, da soli o con amici?
  8. Il viaggio che non torneresti a fare e perchè?
  9. Sei un viaggiatore o un turista?
  10. Preferisci fare le foto o girare i video quando viaggi?
  11. Il periodo massimo di un viaggio ideale sarebbe?

Mi ero fatta prendere la mano … ne avevo scritte moltissime!

Ringrazio di nuovo Elisa con il suo Blog Elimeli, che vi invito nuovamente a visitare e per ora aspetto con gioia di vedere le risposte che arriveranno da parte degli altri blogger!

Enjoy!

 

 

 

Ciao sono Marika! Sono appassionata di viaggi, natura e animali, alla ricerca di qualcosa di nuovo in giro per il mondo. Se sei in cerca di qualcuno a cui fare domande, io sono in cerca di qualcuno a cui dare risposte per cui aspetto di leggerti! Amo poco le bio, si vede? preferisco scrivere di altro, magari di quanto bello è il cielo.

Commenti

  • 3 Maggio 2019

    Grazie Marika 🙂 Speriamo che il tuo augurio sia di buon auspicio!
    Complimenti per il nuovo layout del sito, mi piace molto. Dietro la grafica però si vede che ci sei proprio tu, autentica. Mi immaginavo proprio te quando parli mentre leggevo le tue risposte all’intervista!
    Bel lavoro 🙂

    reply...

Scrivi un commento